Artiglieria ufficiali 1859 – 1871

 

 

 

img678

Arc. 792: Artiglieria: Thaon di Revel conte Genova in montura festiva feriale da Colonnello comandante di Artiglieria ( Genova 1817 – Borgo Vico 1910 ). Sottotenente di artiglieria nel 1831, partecipò alle campagne del 1848/49 e vi meritò la menzione onorevole e due medaglie d’argento al valor militare. Addetto Militare a Vienna dal 1850 al 1853, partecipò alla guerra di Crimea e alla campagna del 1859 nella quale guadagnò una seconda menzione onorevole e la Croce d’Ufficiale dell’Ordine Militare di Savoia. Colonnello per meriti di guerra ad Ancona (1860) e Commendatore dell’Ordine Militare di Savoia a Mola di Gaeta, fu promosso Maggior Generale nel 1861. Comandò la Brigata Granatieri di Napoli e dal 1863 al 1866 fu Primo Aiutante di Campo del principe Umberto col quale combatté nella campagna del 1866. Meritò la Croce di Grand Ufficiale dell’Ordine Militare di Savoia e dopo la guerra ebbe l’incarico di prendere in consegna il Veneto. Tenente Generale comandante la Divisione di Padova nel 1866, dall’aprile all’ottobre 1867 fu Ministro della Guerra nel gabinetto Rattazzi. Dopo aver comandato la divisione di Milano ebbe nel 1877 il comando del II e poi del III Corpo d’Armata. Nella riserva nel 1886 e Collare dell’Annunziata nel 1905, fu Deputato di Gassino nella VI e VII legislatura e di Chivasso dalla IX alla XII legislatura e Senatore del Regno dal 1879. A fianco nella foto seduto il Generale Alessandro della Rovere. Fotografia CDV. Fotografo: Sconosciuto.

Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata - nastrino per uniforme ordinaria   Cavaliere dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata
  1905
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria   Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
  1905
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria   Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine della Corona d’Italia
  1905
Ufficiale dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria   Ufficiale dell’Ordine militare di Savoia
  12 luglio 1859
Commendatore dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria   Commendatore dell’Ordine militare di Savoia
  1º giugno 1861
Grande ufficiale dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria   Grande ufficiale dell’Ordine militare di Savoia
  6 dicembre 1866
Medaglia di bronzo al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria   Menzione Onorevole
  «Per essersi distinto nella battaglia di Palestro.»
1859
Medaglia di bronzo al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria   Menzione Onorevole
  1848
Medaglia d'Argento al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria   Medaglia d’Argento al Valor Militare
  «Per essersi distinto nella Battaglia di Goito»
30 maggio 1848
Medaglia d'Argento al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria   Medaglia d’Argento al Valor Militare
  «Per essersi distinto nella Battaglia di Novara.»
23 marzo 1849
Medaglia inglese della Guerra di Crimea - nastrino per uniforme ordinaria   Medaglia inglese della Guerra di Crimea
Medaglia francese commemorativa della Seconda Guerra d'Indipendenza italiana - nastrino per uniforme ordinaria   Medaglia francese commemorativa della Seconda Guerra d’Indipendenza   italiana
Medaglia a ricordo dell'Unità d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria   Medaglia a ricordo dell’Unità d’Italia

 

img684

Arc. 2251: Artiglieria: Biandrà di Reaglie conte Carlo in piccola montura da Colonnello comandante di Artiglieria (Torino 29 dicembre 1826 – Torino 1909). Figlio del conte Vespasiano, comandante delle Guardie del Real Palazzo fino alla loro soppressione. Entrato all’Accademia Militare di Torino il 4 aprile 1837, uscì il 24 maggio 1848 Sottotenente di Artiglieria. Fece la campagna del 1848/49 meritandosi la menzione onorevole nei fatti d’arme di Governolo e di Staffalo e la medaglia d’argento al valor militare nel combattimento di Mortara dove fu fatto prigioniero. Fece la campagna di Crimea, fu promosso Capitano nel 1856 e fu Aiutante Maggiore in 1^ del reggimento da campagna comandato allora dal Colonnello Valfrè. Maggiore nel 1860, ebbe nelle campagne della Bassa Italia la Croce dell’Ordine Militare di Savoia negli assedi di Gaeta e di Messina. Tenente Colonnello nel 1863, partecipò alla campagna del 1866 come Capo di Stato Maggiore presso il comando superiore d’artiglieria dell’esercito e nel 1868 fu inviato in missione a Pietrogrado quale delegato presso la Commissione internazionale per l’esclusione delle pallottole esplodenti dall’uso di guerra. Colonnello il 15 marzo 1869, comandò il 5° Reggimento Artiglieria da Campagna. Maggior Generale il 27 maggio 1877, fu comandante territoriale di Artiglieria prima a Napoli e poi a Verona e quindi membro del Comitato d’Artiglieria e Genio. Promosso Tenente Generale il 17 novembre 1883, comandò la Divisione di Catanzaro e poi di Milano, finché nel 1887 fu trasferito nella riserva. Fotografia CDV. Fotografo: Silvestri – Vigevano.

Medaglia di bronzo al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria   Menzione Onorevole
  Governolo e Staffalo 1848
Medaglia d'Argento al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria   Medaglia d’Argento al Valor Militare
  Mortara 1849
Ufficiale dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria   Ufficiale dell’Ordine militare di Savoia
  Assedio di Gaeta 1860

 

img677

Arc. 2246: Artiglieria: Roero di Cortanze marchese Ercole (Torino 13 gennaio 1816 – Torino 28 aprile 1877). Entrato all’Accademia Militare di Torino il 15 aprile 1825, uscì il 25 dicembre 1833 Sottotenente di Artiglieria. Capitano nel 1839, Maggiore il 14 novembre 1848, fu in quest’anno nominato Aiutante di Campo Effettivo di S.A.R. il principe Eugenio di Carignano (23/05/1849 – 28/04/1877) e, rimanendo in tale carica, fu Tenente  Colonnello il 15 settembre 1860, Colonnello il 29 luglio 1866. Fotografia CDV. Fotografo: Grillet – Napoli.

 

img685

Arc. 2484: Artiglieria: Corsini di Laiatico marchese Pietro Francesco in gran montura da Capitano di Artiglieria Ufficiale d’Ordinanza del Re ( Firenze 9 gennaio 1837 – ). Entrato all’Accademia Militare di Torino il 21 ottobre 1850, uscì il 9 agosto 1856 Sottotenente d’Artiglieria. Tenente nel 1858, ebbe nel 1859 la prima medaglia d’argento al valor militare per i fatti d’arme del 30 e 31 maggio e, Capitano il 6 novembre 1859, si guadagnò la seconda medaglia d’argento nella campagna della Bassa Italia. Maggiore il 5 luglio 1866, fu Ufficiale d’Ordinanza del Re Vittorio Emanuele II e nel 1872 lasciò il servizio. Fotografia CDV montata su cartoncino. Fotografo: Sconosciuto.

Medaglia d'Argento al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria   Medaglia d’Argento al Valor Militare
  30 – 31 maggio 1859
Medaglia d'Argento al Valor Militare - nastrino per uniforme ordinaria   Medaglia d’Argento al Valor Militare
  Bassa Italia 1860

 

img435

Arc. 11: Artiglieria: Tenente in montura festiva. Fotografia CDV. Fotografo:  A. Ferraris – Intra. 1861 ca.

 

img686

Arc. 2256: Artiglieria: Mathieu Anatolio in montura festiva da sottotenente di Artiglieria ( Torino 1834 – Alessandria 1894 ). Sottotenente di Artiglieria nel 1859, partecipò alla campagna del 1866. Passato poi nel Corpo di Stato Maggiore fu promosso nel 1882 Colonnello comandante il 56° Reggimento Fanteria. Maggior Generale nel 1890, comandò la brigata Pistoia. Fotografia CDV. Fotografo: Sconosciuto.

I commenti sono chiusi.